Visitare Torino – Un percorso a piedi tutto da scoprire

Visitare Torino – Un percorso a piedi tutto da scoprire

Torino è una delle città più affascinanti e suggestive d’Italia. La sua importante storia e la sua architettura unica l’hanno resa una tappa obbligata non solo per storici, architetti e studiosi ma anche per i tanti turisti di tutto il mondo che si trovano a soggiornare nel Bel Paese. Se non l’avete ancora fatto, vi consigliamo di visitare Torino quanto prima. Non rimarrete delusi!

Torino
Torino

Visitare Torino a piedi

Sono davvero tantissime le cose da poter fare e vedere a Torino. In questo articolo vogliamo presentarvi un percorso a piedi, che vi consentirà di ammirare e visitare i principali monumenti, palazzi e musei di cui il capoluogo piemontese è così ricco.



Porta Nuova, Piazza Carlo Felice ed il Giardino Sambuy

Il nostro itenerario comincia da Porta Nuova, dov’è presente la principale stazione ferroviaria della città. Questo primo luogo rende subito l’idea sulla varietà e la singolarità degli stili architettonici di cui è intriso il centro storico di Torino. Di fronte la stazione è possibile ammirare Piazza Carlo Felice, progettata dall’architetto francese Jean-Pierre Barillet-Deschamps, ed il Giardino Sambuy, che prevede al suo interno percorsi, fontane, piante rare e statue, quest’ultime dedicate ad Edmondo De Amicis, a Massimo D’Azeglio ed appunto a Ernesto di Sambuy.

Torino Porta Nuova e piazza Carlo Felice
Torino Porta Nuova e piazza Carlo Felice

I portici, Piazza S. Carlo e Piazza Castello

Proseguendo su via Roma, attraversando gli storici portici torinesi dove sono presenti tantissimi negozi nei quali poter fare acquisti, si arriva in piazza San Carlo, conosciuta anche come il “Salotto di Torino“, dove domina incontrastata la statua di bronzo di Emanuele Filiberto di Savoia. Nella piazza sono presenti le due chiese ‘gemelle’ di San Carlo e Santa Cristina.

Piazza San Carlo Torino
Piazza San Carlo

Continuiamo la nostra passeggiata su via Roma, in direzione di Piazza Castello, a metà strada sulla sinistra si trova galleria San Federico, che vi consigliamo di visitare. Dopo alcuni minuti si arriva in Piazza Castello, e qui i monumenti da ammirare sono davvero molti…

 

Piazza Castello Torino
Piazza Castello

Suggeriamo di visitare per primo Palazzo Reale, con i suoi cinque musei e i suoi giardini Reali, che si trovano alle spalle del Palazzo. Curiosità: nella biblioteca reale sono conservati l’autoritratto di Leonardo da Vinci e molte altre delle sue opere. Successivamente potete visitare Palazzo Madama e la Real Chiesa di San Lorenzo, con la sua particolare struttura che “celebra la luce“.

Il duomo, l’architettura medievale e quella di epoca romana

Attraverso la piazzetta reale si giunge in piazza San Giovanni, qui è possibile visitare il duomo nel quale è conservata la Sacra Sindone. Nella piazza spicca anche un caratteristico campanile di epoca medievale. Sul fianco si trova il teatro romano e poco distante le Porte Palatine, anch’esse di epoca romana.


Porte Palatine

Da qui ci si sposta in piazzetta IV Marzo, dove sono presenti ottimi ristoranti di cucina tipica piemontese custoditi da perfetti esempi di architettura medievale. Da piazza IV Marzo si procede su via IV Marzo, fino ad arrivare su via Milano, qui è presente il mercato piu grande d’Europa, sulla destra, ed il municipio di Torino, in pazzetta delle Erbe, sulla sinistra.

Corso Garibaldi, la Galleria Subalpina e Palazzo Carignano

Continuando per via Milano si arriva quindi in Corso Garibaldi, una strada pedonale piena di negozi, pub, caffetterie e molto altro. Si ritorna così in Piazza Castello, si costeggia Palazzo Madama per poter apprezzare la sua parte medievale ed il fossato retrostante.

Galleria Subalpina
Galleria Subalpina

Oltrepassando la piazza si giunge alla galleria subalpina, gioellino dell’architettura torinese, attraversandola si arriva in piazza Carlo Alberto, dove si erge Palazzo Carignano, che è stato la prima sede della Camera del Parlamento Italiano. Affascinante e caratteristica anche la biblioteca nazionale, che si trova di fronte al palazzo. Inoltre, nelle vicinanze è presente il famosissimo museo egizio.

La Mole, il monte dei Cappuccini ed il castello del Valentino

La camminata prosegue su via Po, si oltrepassa la Mole, simbolo di Torino, e si arriva in piazza Vittorio Veneto, da qui si costeggia il Po passando per i murazzi. Attraversando il viale è possibile apprezzare la collina torinese ed il Monte dei Cappuccini, che i più impavidi possono risalire sino ad arrivare alla chiesa e al suo magnifico balcone, dal quale ammirare la bellezza della città di Torino nel suo insieme.

Castello del Valentino
Castello del Valentino

Se siete stanchi, a questo punto potete terminare la vostra passeggiata e prendere uno dei tanti mezzi pubblici disponibili per ritornare al vostro hotel, altrimenti potete ripercorrere nuovamente il fiume Po fino ad arrivare al castello del Valentino ed al borgo medievale presente poco oltre.

Alloggiare a Torino

Se volete soggiornare a Torino rispettando l’ambiente, vi consigliamo di prenotare al Bamboo Eco Hostel, un piccolo ostello dall’atmosfera famigliare e rilassata, collocato in un quartiere a ridosso del centro di Torino. Due cose sono fondamentali al Bamboo: l’ecosostenibilità e il far sentire gli ospiti come a casa.

Bamboo Eco Hostel
Bamboo Eco Hostel

Al Bamboo Eco Hostel si cerca di essere ogni giorno più green, sensibilizzando gli ospiti ed offrendo loro, tra le altre cose, una ricca colazione con prodotti biologici. Le piccole dimensioni dell’ostello, composto da soli 22 posti letto, offrono la possibilità di poter socializzare nelle zone comuni, studiate per essere quanto più accoglienti possibile.

Il Bamboo è destinato a persone di ogni età ed è l’ideale sia per chi viaggia da solo che per chi lo fa in compagnia. Maggiori informazioni sulla pagina della struttura.

 

Tags:, , , , , , ,