Tartufo d’Alba: il diamante bianco delle Langhe

Tartufo d’Alba: il diamante bianco delle Langhe

Il Tartufo bianco d’Alba, anche chiamato “Diamante delle Langhe“, è la specie di tartufo più pregiata in assoluto, sia sotto il profilo gastronomico che economico.




Per gli amanti del tartufo e della buona cucina, il territorio delle Langhe è sicuramente uno dei posti da vivere e scoprire, grazie proprio all’importante patrimonio enogastronomico, nel quale troviamo, oltre alle varie specie di tartufo, anche vini rinomati come il famoso Barolo.

Langhe - Piemonte Tartufo e Barolo
Langhe – Piemonte

Il Tartufo Bianco d’Alba – Tuber Magnatum Pico

Il tartufo bianco è molto diffuso nel sud del Piemonte, nelle Langhe, e soprattutto ad Alba, in provincia di Cuneo, zona particolarmente ricca di tartufi bianchi. Il tartufo bianco di Alba è sicuramente uno dei più pregiati e conosciuti dagli estimatori. Il comune piemontese ospita infatti la più antica e rinomata “Fiera del Tartufo Bianco” che si svolge tutti gli anni tra ottobre e novembre.

Tartufo Bianco d'Alba
Tartufo Bianco d’Alba

La Fiera del Tartufo Bianco di Alba

La Fiera del Tartufo Bianco di Alba è sempre ricca di sorprese, sia per i cittadini che per i  turisti e amanti del tartufo che desiderano prendere parte a questa grande festa cittadina. La fiera termina il 13 novembre con l’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, che si tiene nella Sala delle Maschere del Castello di Grinzane, appositamente adibita per l’occasione. L’asta è aperta a persone di tutto il mondo grazie ad un collegamento satellitare.

Fiera del Tartufo - Alba
Fiera del Tartufo – Alba

La manifestazione è un vero e proprio appuntamento internazionale da non perdere, che nel tempo ha visto la partecipazione di famosi personaggi pubblici. Tra questi Joe di Maggio, Alfred Hitchcock, Re Farouk, Ugo Tognazzi, Alain Delon, Gérard Depardieu e moltissimi altri ancora. L’evento è stato in grado di favorire la notorietà del tartufo bianco d’Alba in Italia e all’estero, facendo registrare offerte d’asta con cifre da capogiro. Basti pensare che nell’edizione del 2010, sono stati venduti tredici tartufi per ben 307,2 mila euro: i due esemplari più costosi sono andati uno a Hong Kong per 105 mila euro, l’altro a Grinzane per 100 mila euro.

Il trekking del tartufo

Tra le attività consigliate vi è il trekking del tartufo, un percorso volto alla ricerca del raffinato fungo che parte da uno stupendo vigneto di Barolo a La Morra. Da qui si procede verso uno dei pochi boschi rimasti in questa area vitivinicola. Camminando è possibile osservare il susseguirsi dei vigneti fino ad immergersi nella natura più selvaggia, ricca di quegli odori intensi della terra umida, dei funghi di stagione e del muschio perenne.

Ricerca del tartufo bianco Langhe
Ricerca del tartufo bianco

Durante il percorso, fanno da guida alcuni cercatori di tartufi ed i loro cani, di solito dei piccoli “Tabuj” meticci, ottimi compagni di ricerca dall’incredibile astuzia ed energia. Qui si possono trovare il nero Tuber Melanosporum ed il Tuber Albidum. Invece, nella stagione autunnale, con una buone dose di fortuna, è possibile scoprire il pregiatissimo Tuber Magnatum Pico (Tartufo Bianco d’Alba).

Non solo tartufo, le Langhe sono anche terra di Barolo

Il Barolo è un vino DOC dal colore rosso granato con riflessi aranciati e dal profumo intenso e persistente. Questo vino, dal patrimonio olfattivo eccezionalmente complesso, predilige note fruttate e floreali come viola e vaniglia e note terziarie come spezie e goudron.

Vitigno di Barolo
Vitigno di Barolo

Da Alba parte una strada che conduce nel cuore della zona di produzione di questo importante vino. Si attraversano i vigneti di Gallo d’Alba, quelli di Grinzane e Serralunga, fino ad arrivare a Castiglione Falletto, La Morra e ovviamente Barolo. Qui è possibile degustare, direttamente sul luogo di produzione, i vini proposti dalle varie cantine distribuite su tutto il territorio.

Dove alloggiare nella terra dei tartufi e del Barolo

A Cerretto Langhe, una piccola località dell’Alta Langa, immerso in caratteristici paesaggi, si trova un antico edificio risalente al 1600 che nasce come convento francescano e che oggi è diventato un suggestivo bed and breakfast, dal nome Il Sole e la Luna.

Il Sole e la Luna
Il Sole e la Luna

Arroccato sul cucuzzolo di una collina, il delizioso borgo “Il Sole e La Luna” è immerso in un silenzio surreale, interrotto soltanto dai rintocchi delle ore battute dal campanile adiacente. In tutto ci sono sei camere, due delle quali dispongono anche di un angolo cottura. Questa antica dimora è stata accuratamente ristrutturata secondo le tecniche della bioarchitettura, conservando intatte le tracce del passato.

Camere - Il Sole e la Luna
Camere – Il Sole e la Luna

La grande attenzione alle tematiche ambientali e alla bioedilizia hanno permesso al B&B “Il Sole e la Luna” di ottenere il prestigioso riconoscimento ambientale Ecolabel.

Vuoi prenotare le tue vacanze nelle Langhe? Visita la pagina della struttura!


Tags:, , , , , ,