Trenitalia

Perché i viaggi in treno sono una scelta migliore per l’ambiente?

In tutto il mondo il trasporto ferroviario è riconosciuto come una forma di trasporto rispettosa dell’ambiente.

In effetti, le emissioni di gas serra per chilometro di passeggeri per il trasporto ferroviario sono fino a cinque volte inferiori a quelle del trasporto automobilistico.

Spostarsi su rotaia si conferma la soluzione più green: il treno, infatti, riesce a essere energicamente più efficiente ed emettere circa il 66% in meno di CO2 per passeggero rispetto all’auto, con zero emissioni inquinanti in città, sfruttando i benefici dell’immissioni in rete di energia prodotta da fonti rinnovabili.

 

LA SOSTENIBILITÀ PER TRENITALIA

 

 

Il Gruppo FS Italiane è da sempre impegnato nel migliorare le proprie performance ambientali,  con l’obiettivo  di contribuire a ridurre l’impronta ecologica delle attività industriali, produttive e dei servizi, individuando le migliori e più innovative soluzioni per rendere sempre più efficienti ed efficaci i processi aziendali.

Nel 2015 ha iniziato  a viaggiare il Frecciarossa 1000,  treno che rappresenta un salto di qualità importante anche in termini di sostenibilità ambientale, a partire dalla sua grande efficienza energetica, grazie al lavoro svolto sull’aerodinamica e sul rendimento dei motori e all’utilizzo di particolari leghe leggere.

Il Frecciarossa 1000 è il primo treno al mondo costruito per viaggiare ad alta velocità ad avere una Dichiarazione Ambientale di Prodotto, basata su un’attenta Analisi del Ciclo di Vita.

Ogni dettaglio, dalle leghe leggere di cui è composto fino ai nuovi motori elettrici che lo spingono, è stato progettato per ridurre al minimo il consumo di energia: fino al 30% in meno rispetto al precedente modello di Frecciarossa. Le luci a LED con cui sono illuminate le carrozze garantiscono un risparmio energetico di oltre il 70% rispetto alle lampade utilizzate in passato. Come le più moderne auto ibride, il Frecciarossa 1000 sfrutta la frenata per recuperare energia, restituendo alla rete elettrica fino al 15% della corrente prelevata.

L’attenzione nei confronti della riciclabilità dei materiali di cui è costituito il Frecciarossa 1000 è stata massima sin dalla fase di progettazione, oltre il 20% dei materiali di cui il treno è costituito è rappresentato da materie prime riciclate. Queste materie riciclate, assieme a tutte le altre di cui il treno è composto, saranno poi a loro volta riciclabili quasi al 100%.

 LA POLITICA AMBIENTALE

Il Gruppo FS nella sua Politica ambientale si impegna a:

  • migliorare l’efficienza energetica e promuovere l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili;
  • ridurre le emissioni di gas serra;
  • promuovere progetti innovativi e sostenibili nel rispetto del territorio e della biodiversità;
  • ridurre gli impatti sull’ambiente quali: le emissioni acustiche, le emissioni elettromagnetiche e in atmosfera nonché l’inquinamento del suolo, del sottosuolo, delle acque superficiali e sotterranee;
  • migliorare le prestazioni ambientali anche attraverso il mantenimento dei Sistemi di Gestione Ambientale societari e l’estensione del loro campo di applicazione;
  • contribuire ad aumentare la consapevolezza ambientale dei principali stakeholder: clienti personale, fornitori, concorrenti;
  • rispettare le normative, le prescrizioni e i regolamenti a livello comunitario, nazionale regionale e, ove possibile, fare più di quanto richiesto;
  • impiegare in maniera razionale le risorse naturali.

LE CERTIFICAZIONI 

Trenitalia è la prima grande impresa ferroviaria europea ad aver ottenuto la certificazione Qualità, Ambiente, Salute e Sicurezza sul lavoro di tutto il proprio business.

Questo Sistema di Gestione Integrato consente a Trenitalia di monitorare, valutare e migliorare le proprie performance ambientali in tutte le decine di realtà produttive presenti sul territorio nazionale.

Nel 2016, FS Italiane ha istituito un Comitato di Sostenibilità, organo consultivo espressione dei vertici delle principali società del Gruppo, costruito con lo scopo di integrare gli aspetti sociali e ambientali nelle strategie economico-finanziarie, promuovendo i principi e i valori dello sviluppo sostenibile, nel rispetto delle esigenze e delle aspettative degli stakeholder.

La gestione degli aspetti ambientali e l’introduzione dei criteri di sostenibilità ambientale nelle procedure di acquisto sono alla base di un percorso che vede impegnate tutte le Società del Gruppo.

Anche nel pulire i treni Frecciarossa e Frecciargento Trenitalia mette grande impegno per garantire i massimi livelli di igiene, nel rispetto dell’ambiente.

La società che effettua le pulizie della flotta Frecciarossa e Frecciargento è in possesso della certificazione ambientale ISO 14001, così come tutte le aziende che le forniscono i prodotti chimici, i materiali e le apparecchiature.
Le tecniche di pulizia utilizzate sono all’avanguardia e consentono fino al 70% di risparmio d’acqua. Gran parte dei prodotti impiegati sono in possesso del marchio di qualità ecologica Ecolabel dell’Unione europea e sono super concentrati, diluiti cioè solo al momento dell’uso, garantendo una minor produzione di rifiuti da imballaggio e minori consumi nella fasi di approvvigionamento.

In treno si inquina meno, muoversi su rotaia è la scelta vincente: permette di ridurre al minimo il consumo di energia e l’emissione di inquinanti, oltre ad essere spesso il modo più economico e comodo per giungere a destinazione.

PER RAGGIUNGERE LA TUA PROSSIMA META SCEGLI TRENITALIA