Qualità Parco Regionale della Maremma – Esercizio consigliato

 

I soggetti che possono fregiarsi del riconoscimento di Esercizio Consigliato del Parco sono rappresentati dalle strutture ricettive che aderiscono ad un Disciplinare Ecologico proposto dall’Ente Parco Regionale della Maremma, che ha come finalità quella di migliorare i servizi offerti al turista, soprattutto in termini di qualità ambientale.

Gli esercizi che aderiscono a questo progetto, contraddistinti da un apposito simbolo, sono tenuti a rispettare gli impegni loro richiesti dal Parco, nonché leggi e normative vigenti in materia ambientale, riguardanti gli aspetti gestionali della loro attività che dovrà essere condotta principalmente alle seguenti finalità:

  • riduzione del consumo di territorio in genere
  • utilizzo razionale delle risorse
  • miglioramento della tipicità dell’offerta.

L’obiettivo ultimo è quello di qualificare le strutture ricettive all’interno del Parco, garantendo standard di servizi sempre più appropriati al fruitore e conformi ad alcune regole di rispetto ambientale .
Le attività ricettive che aderiscono al disciplinare, sottoscrivendolo, devono impegnarsi alla assunzione di impegni volti agli obiettivi di sostenibilità ambientale e tipicità dell’offerta già menzionati in precedenza che si elencano di seguito:

  1. riduzione dei recipienti a perdere per le bevande;
  2.  riduzione del consumo di carta;
  3.  risparmio delle risorse energetiche;
  4.  utilizzo di fonti energetiche rinnovabili;
  5.  misure per il risparmio dell’acqua;
  6.  misure di riduzione della utilizzazione di input sintetici nella applicazione dei processi produttivi connessi all’attività ricettiva;
  7. educazione all’uso delle risorse;
  8. sensibilizzazione alla raccolta differenziata;
  9. divieto di fumo nei locali da pranzo;
  10. promozione della cucina tipica;
  11. promozione della fruizione del territorio;
  12. promozione delle iniziative del Parco;
  13. disponibilità a fornire questionari ai clienti;
  14. formazione professionale.

La verifica del rispetto dei requisiti è effettuata esclusivamente dal personale incaricato dall’Ente Parco.

Il Disciplinare Ecologico relativo agli Esercizi Consigliati dall’Ente Parco prevede un ulteriore riconoscimento denominato “Eccellenza Ambientale” riservato alle strutture che, oltre a rispettare i parametri generali descritti in precedenza, soddisfano almeno uno dei requisiti ulteriori richiesti:

Uso dell’ENERGIA – Rendere più efficiente e sostenibile la produzione e gli usi finali dell’energia costituisce uno degli obiettivi prioritari. Viene incentivata la realizzazione di impianti per la produzione di energia elettrica tramite fonti rinnovabili compatibili con la normativa vigente nell’area protetta e nell’area contigua;

Uso dell’ACQUA – L’uso sostenibile della risorsa idrica impone la tutela qualitativa e quantitativa, con l’obiettivo di soddisfare i bisogni attuali e futuri. Una più elevata efficienza negli usi dell’acqua può ottenersi attraverso la riduzione dell’inquinamento delle risorse idriche, l’ammodernamento della rete e degli impianti, l’eliminazione degli sprechi, il recupero delle acque reflue depurate per usi compatibili ed il potenziamento delle riserve di acque meteoriche;

Certificazioni Ambientali – Questo parametro è riferito all’acquisizione da parte dell’esercizio di almeno di una certificazione (ISO 14001, EMAS, Eco-Label, SA 8000, 100%, Energia Verde, etc.);

Produzione Agricola BIOLOGICA – Viene valutata l’adesione al metodo biologico di produzione agricola ed allevamento per l’intera superficie aziendale e per tutti i processi produttivi agricoli. Le aziende devono aderire al disciplinare di cui ai Regolamenti CE 834/07 e 889/08 oltre che uniformarsi alle relative normative di recepimento nazionali e regionali.